Attacco di Panico

CHE COS’è UN ATTACCO DI PANICO

L’attacco di panico è un fenomeno violento e improvviso che colpisce chi vive un forte stress lavorativo o affettivo. È legato a vissuti relativi a lutti e separazioni e si alimenta come un circolo vizioso di panico e ansia. Una situazione in cui si vivono ricorrenti ed inaspettati attacchi di panico configura una disturbo d’ansia, definito come Disturbo d’attacchi di Panico (DAP).

IL DISTURBO D’ATTACCHI DI PANICO

Il disturbo da attacchi di panico compromette la vita quotidiana lavorativa e sociale delle persone. Fattori psicologici risultano essere una componente scatenante il disturbo di panico, mentre la componente neuro-fisiologica è presente come patogenesi, cioè nella sua espressione (come si manifesta).

Il disturbo da attacchi di panico è una risposta patologica dell’essere umano a un evento ritenuto pericoloso, reale o immaginario, che comporta una scelta. L’attacco di panico è il risultato di un’attivazione psicofisiologica del sistema limbico e di un’elaborazione psicologica e sensoriale, cui segue un comportamento di attacco o fuga.

ATTACCHI DI PANICO E ANSIA

L’ansia è il problema dell’attacco di panico perché diventando incontrollabile e pervasiva scatena un coinvolgimento emotivo inadatto rispetto alla dimensione reale dello stimolo. Le conseguenze più comuni che si sperimentano sono:

  • la paura d’impazzire o di morire
  • la sensazione di soffocamento
  • dolore al petto
  • sudorazione fredda
  • nausea e vomito

L’approccio risolutivo al disturbo consiste nell’imparare a ri-conoscere che, proprio come Freud ha descritto nell’indagine sulle nevrosi, l’ansia è un fenomeno biologico funzionale a scaricare l’attivazione complessa mente-corpo in risposta ad una sollecitazione esterna e può essere gestita.

La capacità di gestire un livello ottimale di ansia è infatti indice di un buon adattamento alla realtà.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *